RSS

Archivi tag: Tabacco

TABACCO SENZA NICOTINA – Nuove frontiere per smettere di fumare


tabacco ogmDOPO LE SIGARETTE ELETTRONICHE ARRIVANO LE SIGARETTE OGM INDOVINATE OER COSA?

Per smettere di fumare se ne inventa sempre una.Ormai la crociata contro il fumo è cominciata e guerra sia fino all’ultimo fumatore.Dopo le sigarette elettroniche ecco che arriva il tabacco OGM (da qualche parte l’OGM dovrà pure impiegarsi positivamente!)Sono già in fase di sperimentazione le sigarette prodotte usando tabacco geneticamente modificato.Contiene un tasso di nicotina più basso, addirittura del 97% in meno rispetto alle sigarette normali, senza però presentare alterazioni di odore e sapore.Lo riporta il New York Times, sottolineando che le università del Minnesota e di Pittsburgh effettueranno sei mesi di test su 500 fumatori per valutare se con le sigarette sperimentali è più facile smettere di fumare.Secondo Dorothy Hatsukami ed Eric Donny, i due esperti che guidano lo studio, potrebbero rappresentare «un punto di svolta», e sembra che i risultati dei test effettuati finora siano incoraggianti.Il National Institutes of Health ha acquistato nove milioni di queste sigarette per scopi di ricerca, nell’ambito della campagna antifumo.Le produce un’azienda del Massachusetts, la 22nd Century Group, che detiene 98 brevetti per la manipolazione delle piante di tabacco.

di Massimilla Manetti Ricci

Fonte
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 marzo 2013 in Attualità

 

Tag: , ,

Tabacco modificato per curare l’Aids.


DA SEMPRE CONSIDERATA UNA PIANTA CHE PUO’ PROVOCARE SOLO DANNI

Nuovi studi sul tabacco sembrano riscattarne la reputazione. Modificata geneticamente si intende, ma pur sempre la pianta di tabacco potrà essere utilizzata per combattere il virus dell’Hiv e altre malattie mortali. A svelarlo lo studio tutto italiano condotto dal Cnr, Consiglio nazionale delle ricerche, dall’Enea e dai ricercatori dell’Università di Verona per il progetto internazionale della Pharma Planta.Il progetto che si occupa proprio di fare ricerca sulle capacità curative delle piante e dei propri principi attivi, ospita anche la ricerca italiana secondo cui estratti della pianta di tabacco potrebbero dar vita a farmaci a basso costo per combattere l’Aids e altre malattie mortali. A spiegarlo nel dettaglio è il responsabile del laboratorio di biotecnologie dell’Enea, Eugenio Benvenuto. «Grazie a piante geneticamente modificate di tabacco e’ stato prodotto e purificato un anticorpo umano che neutralizza ad ampio spettro molti isolati del virus HIV-1 e potrebbe presto diventare strategico per ridurre la diffusione del virus nei paesi più poveri e più colpiti».

 

UNA SCOPERTA RIVOLUZIONARIA

Che andrebbe in soccorso dei paesi con maggiore incidenza del virus dove l’Aids uccide soprattutto tra i neonati, come ricordato in occasione della giornata mondiale contro l’Aids dello scorso 1 dicembre. Punto fondamentale della scoperta sarebbe il basso costo di produzione del farmaco e la sua sicurezza. Conferme in questo senso arrivano da tutto il mondo scientifico.Lo attesta anche Alessandro Vitale dell’Ibba-Cnr: «I farmaci sviluppati su base vegetale rispetto a quelli prodotti per via biotecnologica in microorganismi o cellule animali, hanno costi di produzione notevolmente inferiori, e ci si aspetta che siano altrettanto efficaci e piu’ sicuri».Una nuova strada quindi da battere le per la ricerca che ha già mosso i primi passi presso l’Università del Surrey dove è cominciata la sperimentazione clinica nel giugno 2011. La produzione del farmaco su una linea industriale hanno permesso le prime sperimentazioni dando il via alle ricerche di miglioramento del prodotto. Inoltre l’analisi delle qualità curative della pianta permetteranno di isolare anche altre proteine utili alla cura di altri virus.

 

http://www.notizie2000.it

 Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 12 dicembre 2011 in Attualità

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: