RSS

Archivi tag: PERU’

1200 PELLICANI TROVATI MORTI LUNGO LA COSTA NORD DEL PERU’ SI INFITTISCE IL MISTERO!


OLTRE 1200 PELLICANI SONO STATI RINVENUTI SEZA VITA

Per cause ancora misteriose, lungo le spiagge del nord del Peru’. Lo hanno reso noto i media locali, precisando che secondo Francisco Niquen, presidente dell’Associazione pescatori artigianali di Puerto Eten, ”ci sarebbero ancora molti pellicani agonizzanti”e quindi il bilancio sarebbe ancora provvisorio. Sullo stesso litorale, come sottolineato dall’ambientalista Heinz Plengue, tra gennaio ed aprile scorso, sono stati trovati morti 877 delfini. Secondo il ministero dell’Ambiente all’origine dei decessi dei cetacei sarebbe un virus, ma secondo alcune organizzazioni ambientaliste i cetacei morti sarebbero circa tremila, vittime delle esplorazioni delle compagnie petrolifere secondo alcuni. Fino ad ora quella del virus e’ l’ipotesi piu’ accreditata,ma non ancora comprovata da analisi. Misteriose morti in massa di delfini sono state registrate anche lungo le coste degli Stati Uniti e Messico e Nuova Zelanda.

fote : http://terrarealtime.blogspot.it

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
2 commenti

Pubblicato da su 1 maggio 2012 in Attualità

 

Tag: , ,

IN PERU’ INSPIEGABILMENTE MUOIONO NUOVAMENTE CENTINAIA DI DELFINI


HARDY JONES CO-FONDATORE DI BLUVOICE.ORG RIPORTA CHE OLTRE 600 DELFINI SI SONO MISTERIOSAMENTE SPIAGGIATI SULLA COSTA NORD DEL PERU’

I dettagli stanno ancora emergendo nel corso di un evento definito “sconvolgente ed inspiegabile”, che è costato la vita di centinaia di delfini lungo la costa peruviana. Jones, che è attualmente a Chiclayo sta indagando sulle morti, è arrivato nel paese Martedì in risposta ad un avviso inviato via e-mail da Dr. Carlos Yaipen Llanos, direttore dell’organizzazione di salvataggio dei mammiferi marini, ORCA Perù.Nell’Email Jones veniva informato che ben 1.000 erano forse i delfini che si erano arenati lungo la costa peruviana.Jones era già in stato di massima allerta dopo che un evento simile si era verificato nella stessa zona il mese scorso, dove 264 cetacei erano morti su un tratto di 66 miglia di costa a 500 chilometri a nord di Lima.Jones, Yaipen ed i suoi assistenti, continuano a contare i delfini senza vita Jones ha riferito il devastante conteggio finale tramite Facebook: “Ad oggi abbiamo trovato 615 delfini morti su 135 chilometri di spiaggia a Nord di San Jose,in Peru Questa tragedia è orribile BlueVoice sta lavorando con il Dott. Carlos Yaipen Llanos di ORCA Perù campioni di tessuto… sono stati prelevati e verranno analizzati.

Traduzione a cura di: terrarealtime.blogspot.co.uk
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 aprile 2012 in Attualità

 

Tag: , ,

QUELLE TRIBU’ MISTERIOSE DEL PERU’


IL DISBOSCAMENTO ABUSIVO INVADE LE TERRE DEI NATIVI E LORO REAGISCONO

Tagliavano legna illegalmente nel parco nazionale del Manù, in quella parte del Perù che affaccia sul bacino amazzonico ed è ancora occupata dalle foreste, invadendo il territorio di una tribù di nativi di cui si sapeva l’esistenza, ma che non aveva mai avuto contatti con la civiltà moderna.avvistati dopo la segnalazione dell’esistenza della tribù, pervenuta grazie a foto e testimonianze di apparizioni e spostamenti del gruppo in zona, probabilmente disturbato dai taglialegna e dai frequenti sorvoli di elicotteri diretti alle miniere nella regione, il governo peruviano si è attivato e ha arrestato i taglialegna, che ora rischiano qualche anno di carcere. Solo negli ultimi anni il Perù ha prestato attenzione alla tutela della “uncontacted tribes”, cioè dei gruppi di nativi che non sono ancora pervenuti al contatto con la civiltà.

L’AZIONE

La notizia della scoperta e documentazione dell’esistenza dei Mashco Piro (nella foto), così si chiamano, avvenuta pochi giorni fa, ha così agito da stimolo sulle autorità peruviane, solitamente più lente a reagire contro il disboscamento illegale. Molto ha fatto la mobilitazione internazionale, animata da orgnizzazioni come Survival International, che si preoccupa proprio della tutela e conservazione delle tribù mai venute a contatto con la civiltà. Un’attività meritevole quanto molto discutibile, anche se ha il pregio di contribuire a conservare, insieme alle tribù sconosciute, il loro habitat.

I PROBLEMI

Ora che il problema sembra in via di risoluzione ne spunteranno altri, perché già le agenzie turistiche hanno già cominciato a proporre visite del parco con visita agli indigeni, l’esistenza dei quali ha il fascino supplementare di essere stati per oltre cento anni un mistero, risolto solo nei giorni scorsi. Al momento però i Mashco Piro non sembrano interessati al business del turismo, ma solo a recuperare la tranquillità dei loro luoghi.

http://www.giornalettismo.com/
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
2 commenti

Pubblicato da su 13 febbraio 2012 in Attualità

 

Tag: , , , , , , ,

200 DELFINI RINVENUTI MORTI SULLE SPIAGGE DEL NORD DEL PERU’


QUESTA SETTIMANA PIU’ DI 200 DELFINI

sono stati trovati morti lungo un tratto di 106 km delle spiagge di Lambayeque in Peru’ . Le autorità non sono ancora in grado di determinare la causa dei decessi.Edward Barriga, capo dell’Istituto Oceanografico peruviano (Imarpe) in Lambayeque, ha ordinato di inviare campioni a Lima, per ulteriori analisi. “Presto annunceremo le cause”, ha detto Barriga .Barriga ha inoltre detto di aver trovato notevoli quantità di acciughe morte sulle spiagge tra il quartiere di San Jose e Palo Parado, in Morrope. Jorge Torres Cabrejos, capo dell’Associazione dei marittimi di Lambayeque, ha detto che i delfini avrebbero mangiato le acciughe morte.Come accaduto altre volte le autorita’ tentano di dare delle spiegazioni per non creare allarmismo tra la popolazione imbavagliando i media che non danno alcun risalto ad un fenomeno che sta avvenendo su scala globale,gli ultimi spiaggiamenti di massa avvenuti in Nuova Zelanda sono stati seguiti da intensi terremoti, che ci sia un collegamento???

fonte : http://terrarealtime.blogspot

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 10 febbraio 2012 in News

 

Tag: , , , ,

TERREMOTO 6.3 A LARGO DELLA COSTA DEL PERU’


UN TERREMOTO DI MAGNITUDO 6.3 RICHTER

E’ avvenuto nella zona centrale del Peru’ alle ore 05:11 UTC ad una profondita’ di 38 km.L’epicentro e’ stato localizzato a 10 km a Sud da Ica, e 5 km da Santiago. Nessuna notizia di danni a cose o persone per il momento.

 

 

ATTENZIONE

Per diversi giorni le boe di monitoraggio del Pacifico erano in modalita’ evento tsunami sintomo chiaro del movimento delle placche tettoniche tra Cile e Peru’, cosa che faceva presagire ad un evento sismico come poi e’ avvenuto.

 

 

 

 

http://poleshift.ning.com/profiles/blogs/two-buoys-now-currently-in-event-mode-plate-movment

Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 30 gennaio 2012 in News

 

Tag: , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: