RSS

Archivi tag: INDONESIA

STUDENTESSE INDONESIANE CREANO DEODORANTE ECO-FRIENDLY DALLO STERCO DI VACCA


E’ COSI’ CHE DUE GIOVANISSIME STUDENTESSE INDONESIANE

hanno impressionato i giudici delle Olimpiadi Nazionali dei Progetti Scientifici, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento grazie al loro deodorante per ambienti realizzato dal letame dei bovini. E, che ci crediate o no, il prodotto biologico ha, in realtà, una piacevole fragranza naturale.Si chiamano Dwi Nailul Izzah e Rintya Aprianti Miki le due ragazze che sono riuscite a superare gli altri 1000 partecipanti all’Indonesian Science Project Olympiad (ISPO), che si tiene ogni anno alla fine di febbraio a Jakarta, vincendo la medaglie d’oro per la loro invenzione originale e rispettosa dell’ambiente. Certo, il letame è uno degli ultimi ingredienti che ci si aspetta di trovare in un prodotto che profuma gli ambienti, ma, secondo i giudici e tutti gli altri che hanno avuto la possibilità di “annusarlo”, ha un profumo sorprendentemente piacevole di erba.Ma non è solo l’odore che ha fatto vincere punti a DWI e Rintya. Il loro prodotto naturale non contiene nessuna delle sostanze chimiche che si trovano in prodotti simili disponibili in commercio, ed è anche più conveniente. Mentre un tradizionale deodorante da 275 grammi costa 39.000 rupie indonesiane (circa 4 dollari), una lattina da 225-grammi di deodorante da sterco di vacca costa solo 21.000 rupie (circa 2 dollari), ovvero la metà.

 

LE DUE GIOVANI ORA SONO PRONTE inepo

a mostrare la loro invenzione all’International Environment Project Olympiad (INEPO), a Istanbul, e stanno per depositare un brevetto. Ma come si trasforma il letame in un profumato deodorante? Dwi e Rintya hanno prima di tutto raccolto il materiale necessario da una fattoria nel Lamongam, East Java, e hanno lasciato fermentare lo sterco per tre giorni. Poi il liquido estratto dal letame fermentato è stato mescolato con acqua di cocco. Infine, le ragazze hanno distillato il liquido per eliminare tutte le impurità.L’intero processo è durato ben 7 giorni, ma alla fine hanno ottenuto quello che cercavano: un deodorante per ambienti con un profumo a base di erbe proveniente dal cibo digerito dalle vacche. “Il nostro deodorante non è integrato con sostanze chimiche per fornire la fragranza, l’odore è puro e profuma come le piante naturali con cui si alimentano le vacche. È anche più sano, perché non contiene ingredienti nocivi, come la maggior parte degli altri deodoranti sul mercato”, ha raccontato Dwi Nailul Izzah.

*Roberta Ragni

Fonte
 Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 marzo 2013 in Attualità

 

Tag: , , , ,

LA TERRA SI STA SPEZZANDO- PARLA IL SISMOLOGO GHEORGHE MARMUREANU


UNA PREVISIONE ALLARMISTICA?

Forse, ma il sismologo Gheorghe Marmureanu è fermamente convinto che qualcosa non stia andando per il verso giusto. Quali saranno le conseguenze di questo stranissimo comportamento del globo lo vedremo fra qualche anno, per adesso resta una sola verità. Il terremoto indonesiano ci fa capire che la terra sta subendo una grave frattura.

 

 

 

 

QUELLA PARTE DEL GLOBO

avrebbe dovuto essere interessata da forti terremoti ogni 500 anni e invece abbiamo avuto un terremoto dopo l’altro tutti superiori all’8 grado di magnitudo. Inoltre l’ultimo terremoto in Indonesia avrebbe dovuto provocare un’altra piccola scossa in ASIA, ma questa scossa di grado inferiore si è avuta in Messico. La terra è stata scossa da ben 39 terremoti apparsi in tutto il globo. “Tutto questo”, conclude il sismologo, “non è assolutamente normale”.
Fonte:http://www.you-ng.it/index.php?

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 22 aprile 2012 in Attualità

 

Tag: , ,

LE PATATINE DISTRUTTIVE !


SGRANOCCHIARE PATATINE ALL’ORA DELL’APERITIVO

Può alterare non solo il nostro stato di salute, ma ha conseguenze distruttive sulle foreste primarie indonesiane. Sotto accusa l’olio di palma e gli additivi Marktcheck, il servizio austriaco di guida agli acquisti ha effettuato un confronto sulla qualità delle patatine che si trovano nei bar e nei supermercati e a cui i bambini spesso non riescono a rinunciare.Secondo la verifica alcuni prodotti contengono additivi come esaltatori di sapore con comprovati effetti collaterali. Tra gli ingredienti compare l’olio di palma, la cui produzione è ritenuta responsabile della distruzione delle foreste primarie indonesiane.Il gruppo di lavoro di marktcheck.at  ha giudicato in base a criteri ecologici  (ingredienti, trasporto, ogm, confezionamento, olio di palma) e a ciò che riguarda la protezione degli animali. Al posto di oli di provenienza locale molti produttori utilizzano gli oli di palma più economici provenienti dall’Indonesia. L’azienda indonesiana Sina Mas per far posto alle piantagioni avrebbe smembrato una grossa fetta di foresta pluviale, habitat degli Orango Tango. Purtroppo la legislazione non prevede una dichiarazione in etichetta dell’olio di palma, ma il suo utilizzo si nasconde sotto la dicitura “oli vegetali” o “grassi vegetali”.

UN’ALTERNATIVA PIU’ SOSTENIBILE 

E’ quella che prevede di utilizzare l’olio di girasole, ma sono ancora in pochi che vi ricorrono. Soltanto alcune aziende però hanno voluto dare informazioni dettagliate. Anche sulla provenienza delle patate è stato molto difficile recuperare informazioni precise.Mentre le patatine classiche non presentano particolari problemi di additivi, il problema si fa serio in quelle aromatizzate, ad esempio al gusto paprica. Diversi prodotti contengono l’esaltatore di sapidità E 621, un glutammato che funziona come appetitivo e può generare complicazioni di salute negli individui sensibilizzati.Un alto consumo può generare i sintomi di mal di testa o nausea, conosciuti come “sindrome da ristorante cinese”.I consigli: si può sicuramente fare a meno di consumare questi prodotti, visti gli alti contenuti di sale e oli vegetali di dubbia provenienza. Preferire quelli che utilizzano olio di oliva o girasole.

 

Fonte: marktcheck.at

Redatto da Pjmanc  http://ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 2 gennaio 2012 in Attualità

 

Tag: , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: