RSS

Archivi tag: ASPARTAME

ECCO QUI I 10 PEGGIORI ALIMENTI DA EVITARE


HO SELEZIONATO I PEGGIORI TRA QUELLI DI USO PIU’ COMUNE
in modo che tutti possano fare delle considerazioni sulla loro dieta! Naturalmente ne esistono molti altri, forse anche peggiori, ma confido che tu già li conosca: 

 

 

-DADO

Il dado così tanto acclamato e utilizzato riesce a dare sapore a ciò che non ha sapore, riesce a migliorare notevolmente il gusto delle pietanze… Peccato però che contenga glutammato monosodico, un additivo che può causare anche il cancro!Attenzione anche ai dadi che riportano scritto sulla confezione “Senza glutammato“

-CHEWINGUM E CARAMELLE VARIE

Si tratta di qualcosa che viene consumato ogni giorno, più volte al giorno. Se è la dose che fa il veleno in questo caso è davvero facile superare la dose… I Chewingum e le caramelle contengono, nella quasi totalità dei casi, dolcificanti nocivi come l’ aspartame e l’ acesulfame-k veri killer per il tuo organismo! Alcune mentine sono addirittura prodotte utilizzando solo ed esclusivamente additivi chimici! Leggi l’ etichetta prima di consumare questi prodotti e prendi in considerazione l’ idea di eliminarli dalla tua dieta oggi stesso…

-WURSTEL e MORTADELLA

Si tratta di alimenti realizzati con carne macinata finissima, impossibile da riconoscere… Un’ ottima occasione per utilizzare la carne di più infimo livello, carne che nessuno comprerebbe se la potesse vedere per quella che è! Se proprio vuoi consumare dei salumi acquista del prosciutto crudo, controllando per bene che negli ingredienti non siano presenti nitriti e nitrati ( causano il cancro..)

-SOTTILETTE E FORMAGGINI

vale lo stesso discorso fatto per i wurstel, le sottilette e i formaggini sono composti da miscele di formaggi non fermentati a sufficienza, o invendibili, o avariati che vengono fusi tutti assieme e resi morbidi spesso grazie all’ utilizzo dei pericolosi polifosfati. Questo tipo di alimenti è qualcosa di marcio dall’ inizio alla fine, dalle materie prime agli additivi utilizzati per renderle mangiabili. La presenza nella lista degli ingredienti di Citrato di sodio (E331) indica l’ utilizzo di prodotti ottenuti da scarti di lavorazione i quali vengono composti chimicamente proprio grazie a questo additivo!Di certo non un buon alimento per il tuo bambino!

-CAFFÈ

il caffè acidifica il sangue, sovverte la digestione, causa emicranie! Il caffè inoltre dà assuefazione: è come una droga! Caffè un piacere o una droga?

-PANE BIANCO

Sì, il pane bianco rientra in questa lista! Il pane è un alimento che viene consumato quotidianamente ed è quindi importante che sia di qualità. Il pane bianco è realizzato con farina bianca, la farina bianca è stata privata della crusca e del germe di grano ( la parte più importante e nutriente del grano..), la farina bianca forma una colla che si attacca alle pareti dell’ intestino limitando così l’ assorbimento delle sostanze nutritive… L’ alternativa è quindi il pane integrale, stando attenti però ai pericoli del pane integrale!

-COCA-COLA

Questa bevanda è costituita principalmente da zucchero, acidifica il sangue, impedisce l’ assorbimento di calcio e magnesio con conseguente possibilità di causare osteoporosi! Coca-cola, 1000 usi, l’importante è non berla!

-PASTA CON IL RAGU’

In apparenza un piatto ricco e salutare ha svariati problemi. Il primo è costituito dalla pasta che solitamente viene consumata bianca quindi priva del germe di grano ( la parte più nutriente del grano…) e potenzialmente in grado di creare “colla” all’ interno dell’intestino che a lungo andare impedisce sempre più l’ assorbimento delle sostanze nel tratto digestivo. Il secondo problema è costituito dal ragù di carne: la carne che acquistiamo oggi al supermercato è ricca di tossine, farmaci, antibiotici. Questo a causa degli allevamenti intensivi dai quali proviene questa carne, gli animali vengono allevati in condizioni pietose, esposti a numerose malattie. I capi di bestiame vengano trattati praticamente ininterrottamente con farmaci e antibiotici, i mangimi sono pessimi, derivati da scarti e diverse schifezze. Carne bianca è davvero migliore di quella rossa?. Infine il terzo problema è l’ abbinamento proteine-carboidrati praticamente in egual misura. Questo porta l’ organismo in confusione, lo stomaco non riesce a digerire bene ne l’ uno nè l’ altro con conseguente digestione lenta e scarsa assimilazione dei nutrienti!

-PATATINE AL FORMAGGIO, ALLA PIZZA ETC..

Questo tipo di patatine spesso non sono meno composte da patate (o ne contengono solo una piccola percentuale..) tutto il resto è schifo! Il sapore di formaggio o di pizza viene dato grazie all’ utilizzo di aromi appositi sulla cui sicurezza nessuno metterebbe la mano sul fuoco, in quanto non esistono studi approfonditi che ne consacrino l’ assoluta sicurezza, soprattutto per quanto riguarda le interazioni tra i diversi aromi e i diversi additivi chimici utilizzati!

-ZUCCHERO BIANCO

Questo non dovrebbe comparire in questa lista in quanto non è nemmeno un alimento: nel 1957 il Dr. William Coda Martin lo classificò come veleno in quanto non apporta nessuna sostanza utile all’ organismo e addirittura brucia parte delle sostanze presenti: da un consumo abituale infatti non ne deriva un rafforzamento, bensì un indebolimento dell’ organismo e delle sue difese nei confronti delle malattie! L’ industria alimentare sforna ogni giorno nuovi alimenti, ci prende per la gola e ci invoglia ad acquistare promettendoci di farci risparmiare tempo… La maggioranza degli alimenti che trovi al supermercato contiene un inganno, a chi vende non importa la tua salute…
FONTE

Tratto dal blog:http://www.tgcoma.it
Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

Annunci
 
39 commenti

Pubblicato da su 11 gennaio 2013 in Attualità

 

Tag: ,

ASPARTAME – Il veleno sta perdendo colpi


aspartameASPARTAME

Il dolcificante artificiale composto di due aminoacidi con un legame chimico a base di metanolo ha proprietà cancerogene. Lo dice il prestigioso Istituto Ramazzini di Bologna, che ha condotto due grandi studi sull’argomento. Le cavie di laboratorio hanno mostrato un’aumentata incidenza di leucemie e tumori dopo essere state alimentate con il dolcificante durante la loro vita naturale.Secondo Betty Martini, ricercatrice americana e massima conoscitrice dell’argomento, i risultati degli studi del Ramazzini non erano poi una grande sorpresa. Nei primi studi condotti dalla G.D. Searle Pharmaceuticals prima dell’approvazione del dolcificante, furono trovati tumori al cervello nelle sperimentazioni e di conseguenza, gli scienziati dell’FDA si rifiutarono di dare il via libera all’uso della sostanza.

SUCCESSIVAMENTE DONALD RUMSFELDaspartame_rumsfeld_

Già manager della Searle, si trasferì a Washington per far parte della squadra politica del presidente Reagan. Promette che avrebbe fatto valere il suo peso nella politica per far approvare l’aspartame e così fu. Era il 1981. Reagan nominò un certo Arthur Hull Hayes a capo dell’FDA, il quale passò subito ai fatti. Approvò l’aspartame in netto contrasto con la racommandazione degli esperti della propria agenzia. Dopo soli tre mesi al timone dell’FDA, Hull Hayes diede le dimissioni e accettò un ben pagato posto: consulente medico della Burson-Marsteller, agenzia delle pubbliche relazioni. Uno dei maggiori clienti dell’agenzia era … la G.D. Searle Pharmaceuticals.Tre anni dopo l’approvazione negli USA, la Searle trovò il modo per far accettare l’aspartame in Inghilterra. La francese Synthélabo, collegata alla Searle, finanziò delle ricerche del Prof. Paul Turner nell’ospedale St. Barlomew’s a Londra. Turner, nella veste di presidente del comitato di tossicologia, ricambiò il favore con un parere favorevole all’aspartame, che aprì la strada per la vendita del dolcificante nel Regno Unito. Neanche era necessario fare altri studi scientifici. Dopo l’approvazione in USA ed Inghilterra fu facile introdurre l’aspartame un paese dopo l’altro, sempre con riferimento ai grandi che l’avevano già approvato.

di – Sepp Hasslberger

Fonte : http://www.laleva.org/it

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

 
1 Commento

Pubblicato da su 14 dicembre 2012 in Multinazionali

 

Tag: , ,

THE’ ? – MEGLIO UN BICCHIERE D’ACQUA !!


L’ESTATE E’ GIA’ ARRIVATA

E tutti, nei momenti più caldi della giornata,vorrebbero qualcosa di fresco da bere.Tra le bevande più gettonate c’è il tè ma forse non sapete che quello che state bevendo, a volte, è una vera e propria schifezza ma potete rendervene conto con poche, semplici accortezze:Il numero elevato di ingredienti: a casa mia il tè si fa con acqua,tè e un cucchiaino di zuccherola presenza di aromi artificiali: se li mettono vuol dire che il prodotto di base o fa schifo o non saprebbe di nulla.Gli esaltatori di sapidità: stesso discorso degli aromi artificiali dolcificanti articiali: non saranno calorici ma sono una bomba per il vostro organismo.Di seguito abbiamo preso in considerazione alcune delle più famose marche di tè,ringrazio MArco Spagnuolo per averci aiutato a reperire tutti gli ingredienti

BEVANDA ANALCOLICA DI THE’ CON INFUSO DI LIMONE SENZA ZUCCHERI CON EDULCORANTI.

Beltè Zero limone Ingredienti: Acqua minerale naturale (99%),infuso di limone (0,6%), acidificanti:acido citrico,aromi, edulcoranti :ciclammato di sodio,acesulfame-K, aspartame,estratto di thè, antiossidanti: acido L-Ascorbico
CONTIENE UNA FONTE DI FENILALANINA.
Note negative: da dove volete che cominci?
Il ciclammato di sodio è un sospettato cancerogeno e negli USA è vietato
L’aspartame è un sospettato cancerogeno nonchè sospettato di avere mille effetti collaterali( Se ne volete sapere di più )
L’ acesulfame-K è un altro sospettato cancerogeno ma sembra che la cosa sia stata smentita
Poi ci sono gli aromi artificiali,altrimenti la nostra bevanda non saprebbe proprio di nulla

ESTATHE’ AL LIMONE:

Ingredienti: infuso di thè (acqua, thè), zucchero, destrosio, succo di limone (0,2%),
ESALTATORE DI SAPIDITA’ (acido ascorbico), aromi
Note negative: esaltatori di sapidità e aromi artificiali.In più non ho la tabella nutrizionale a portata di mano ma controllate quanto zucchero contiene…non sarà poco!

ESTATHE’ ALLA PESCA

Ingredienti: infuso di thé, (acqua, thé), succo di pesca (9.5%), zucchero aromi, destrosio,succo di limone, esaltatore di sapidità (acido ascorbico), acidificanti (acido citrico, citrato di calcio)
Note negative: zucchero,aromi articiali,destrosio ed esaltatori di sapidità.
Il destrosio è uno zucchero ancora più calorico del normale saccarosio.

 

NESTEA

Ingredienti:Acqua, zucchero, acidificante acido citrico, estratto di tè, aromi, succo di limone (0, 1%), correttore di acidità acido trisodico, antiossidante acido ascorbico
Note negative: c’è più acido citrico che tè,non è una cosa dannosa ma evitate di lavarvi i denti subito dopo aver bevuto perché rovina lo smalto
I soliti aromi artificiali senza i quali il tè non avrebbe questo sapore

 

LIPTON ICE TEA LIMONE

Ingredienti:Acqua, zucchero, acidificante acido citrico, estratto di tè(0,14%) succo di limone (0, 1%), correttore di acidità acido trisodico, antiossidante acido ascorbico
Note negative:c’è più acido citrico che tè,non è una cosa dannosa ma evitate di lavarvi i denti subito dopo aver bevuto perché rovina lo smalto
Note positive: Finalmente un tè senza aromi

THE AL LIMONE – MATE’ VITASELLA

INGREDIENTI:acqua,succo di limone (0,5%),estratto naturale di tè (0,18%) ,acidificante,acido citrico,estratto naturale di matè (0,1%),correttore di acidità ,sodio citrato cloruro di magnesio, antiossidante acido ascorbico,colorante: caramello (E150d),edulcoranti: acesulfame K aspartame,vitamine: B3, B6.
contiene una fonte di fenilalanina
Note negative: Ma quanti ingredienti ci vogliono per fare il tè?
Il colorante E150D è lo stesso che usano anche nella cocacola,nell’aceto balsamico.,nel chinotto ed un possibile cancerogeno.
L’aspartame è un sospettato cancerogeno nonchè sospettato di avere mille effetti collaterali( Se ne volete sapere di più )
L’ acesulfame-K è un altro sospettato cancerogeno ma sembra che la cosa sia stata smentita
fonte : http://ioleggogliingredienti.osasapere.it

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

 
3 commenti

Pubblicato da su 5 luglio 2012 in Multinazionali

 

Tag: , , ,

A CHI CI GOVERNA NON IMPORTA NULLA DELLA NOSTRA SALUTE!


ACQUA VERDURE E CARNI A RISCHIO

Alimenti contaminati, ingredienti pericolosi e il governo non fa nulla per difenderci. Se nessuno pensa a tutelare la nostra salute, dobbiamo pensarci da soli.Mettere in dubbio la sicurezza di un farmaco è molto plausibile, qui i consumatori possono rendersi conto che un prodotto farmaceutico è commercializzato “nonostante” i suoi effetti collaterali. Il discorso cambia quando si parla di sicurezza sul lavoro o addirittura sicurezza alimentare.Acqua, carni e verdure. E’ sicuro che ciò che ingeriamo non ci danneggia?Per quanto riguarda le verdure basterà mantenerci alla larga dagli OGM e prediligere alcuni prodotti biologici più sicuri, ma le carni? Qui il discorso è del tutto diverso. La salute del consumatore è all’ultimo posto e deve essere lo stesso utente a documentarsi per tutelare il suo benessere; se per le contaminazioni idriche e atmosferiche non possiamo farci molto, per il campo alimentare si può tanto, siamo noi a decidere cosa ingerire.
L’USDA E’ UN ORGANIZZAZIONE STATUNITENSE CHE SI OCCUPA DI SICUREZZA DI CARNE POLLAME E UOVA

Il fatto strano è che molti membri di alto livello dell’USDA sono dipendenti o affiliati alle grandi aziende alimentari, nella fattispecie carni e prodotti caseari. Ciò significa che chi è a capo dell’USDA sono le stesse persone che lavorano per le industrie dalle quali l’USDA dovrebbe proteggerci. L’USDA tutela i cittadini americani ma il panorama italiano non è molto diverso;è per questo che saltuariamente si verificano episodi come quello della mozzarella blu: non ci sono controlli oggettivi, gli interessi economici prevalgono e la sicurezza pubblica è posta sempre all’ultimo posto. Esempi pratici si possono leggere sulle etichette dei prodotti alimentari: l’aspartame è cancerogeno, è stato collegato a malattie del sistema nervoso centrale come l’Alzheimer e molte altre. L’aspartame fa male ma nessuno ne vieta la vendita. Anzi, esso è ampiamente pubblicizzato dalla coca cola ed altre grandi aziende. Sulle lattine di coca-cola light e zero come su tutti gli altri prodotti contenenti aspartame, dovrebbe esserci la dicitura <nuoce gravemente alla salute> così come è stato preteso per il tabacco.

LA TRAMA SI INFITTISCE ANCORA DI PIU’ PER L’INDUSTRIA DELLE CARNI

Gli animali di allevamento industriali subiscono un trattamento immondo e le aziende somministrano al proprio bestiame antibiotici e ormoni di ogni sorta. Il BGH è un potete ormone della crescita, somministrato ai bovini per garantire una maggiore produzione di latte. Il BGH è stato collegato all’insorgenza di tumori alla prostata e alla tiroide. Fortunatamente il BGH è stato bandito dall’Unione Europea ma sono molti gli ormoni illegali somministrati al bestiame:“Ormoni illegali vengono regolarmente iniettati nei vitelli, e si sospetta che tale pratica aumenti la crescita di cellule cancerose negli esseri umani che le mangiano”.I prodotti dell’industria delle carni non sono affatto salubri, basterà pensare al Boom della Mucca Pazza. Dopo questo fenomeno è stato vietato di sfamare il bestiame con farinacei di derivazione animale. In altre parole è stata vietata la pratica del cannibalismo negli allevamenti industriali, ma di contro, è permesso che si utilizzi ancora il sangue del bestiame per nutrire i vitelli. Vitelli che poi vengono mangiati dall’uomo.“Stanley Prusien, vincitore del premio Nobel per gli studi condotti sulla Mucca Pazza, definisce questa come una “pratica folle”.Nessuno di noi merita di essere ingannato dalle grandi indusrtie alimentari, nessuno di noi vuole ingerire veleno ma purtroppo, inconsapevolmente, mediante il consumo di carni e altri prodotti “poco sicuri“, si ingeriscono sostanze nocive che a breve e a lungo termine, possono ledere gravemente alla salute dell’uomo.

fonte : http://www.tecnologia-ambiente.it

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

 
2 commenti

Pubblicato da su 14 giugno 2012 in Multinazionali

 

Tag: , , ,

TROPPO ZUCCHERO – ECCO PERCHE’ I CEREALI DA COLAZIONE NON POSSONO ESSERE SALUTARI


A COLAZIONE LATTE E CEREALI?

Da buona abitudine alimentare rischia di diventare un pasto eccessivamente calorico, soprattutto per i nostri bambini.Alcuni cereali da colazione, infatti, sono così pieni di zucchero da rischiare di essere pericolosi. Soprattutto quelli per bambini. Lo rivela uno studio di Which?, che ha analizzato i principi nutritivi di 50 diversi prodotti, scoprendo che ben 32 avevano livelli di zucchero troppo alti.”Kellogg’s Frosties si è rivelato il peggiore, ma forse è stato ancor più sorprendente che anche i cereali che pensavamo fossero “salutari” avevano alti livelli di zucchero”, spiega il vice caporedattore Amanda Diamond. E’ il caso dei Kellogg’s Special K o del riso soffiato e dei corn flakes dei marchi dei supermercati, spesso presentati come light e poco calorici. Anche gli All-Bran di Kellog’s sono troppo zuccherati, con 22g di zucchero ogni 100g. Ma non è niente in confronto al ben 37% di zucchero contenuto nei Kellogg’s Frosties.Il Direttore esecutivo di Which?, Richard Lloyd spiega che “i genitori sono particolarmente sorpresi nell’apprendere che la maggior parte dei cereali per bambini contengono così tanti zuccheri. Non lo sanno.

E PER QUESTO BISOGNA INTERVENIRE SUBITO SULLE ETICHETTATURE E SUI PRODUTTORI

Bisogna spingere i produttori ad agire sui livelli di zucchero e a fornire indicazioni chiare e comprensibili sui valori nutrizionali.Insomma, così come è vero che una dieta ad alto contenuto di zucchero può comportare, oltre alle carie per i denti, l’obesità, al contrario, le aziende produttrici negli ultimi anni hanno speso una fortuna per convincere i genitori che una colazione sana debba sempre prevedere il consumo di cereali.Cosa possono fare i genitori?I bambini devono innanzitutto mangiare cibo non lavorato: preparare in casa i biscotti o le merendine per la colazione, magari a base di frutta, è certamente la soluzione migliore. Bisogna anche evitare gli zuccheri aggiunti e quindi preferire i cereali con pochi ingredienti, scegliere quelli con maggiore contenuto di fibre.Infine, attenzione alle etichette: lo zucchero si cela sotto molteplici diciture come melassa, miele, succo di frutta concentrato, zucchero di canna, dolcificanti del mais, saccarosio, lattosio, glucosio, sciroppo di mais e di malto. Solo così la colazione sarà davvero buona e sana!
Roberta Ragni

fonte : http://www.wellme.it/

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

 
7 commenti

Pubblicato da su 1 giugno 2012 in Attualità

 

Tag: , , , ,

DOLCE E’ LA VITA – REPORT: 29/04/2012 *puntata completa


RIPUBBLICHIAMO LA PUTNTATA DI REPORT ANDATA IN ONDA IL 29/04/2012

Un ottimo documentario sull’aspartame, dolcificante dannoso per la salute ma molto proficuo per le multinazionali, e non solo. Noi ne parliamo da anni, ora finalmente i media spargono la voce. Assolutamente da vedere!L’inchiesta, attraverso la storia esemplare dell’additivo più utilizzato nell’alimentazione (l’aspartame, un dolcificante artificiale), mostra le debolezze di un sistema di controllo che non tutela adeguatamente la nostra salute.Infatti le industrie, per inserire nell’alimentazione una nuova sostanza, devono dimostrare a loro spese la sicurezza del prodotto finanziando le ricerche.Un sistema che, tra conflitti di interesse e corruzione, “addolcisce” la vita dell’industria a danno della salute dei consumatori.

VIDEO


fonte : http://www.laleva.org/it/
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

 
2 commenti

Pubblicato da su 2 maggio 2012 in Documentari - Film

 

Tag: , ,

I PERICOLOSI CODICI CIFRATI: ASPARTAME E SODIO BENZOATO


TI SEI MAI FERMATO A LEGGERE UN ARTICOLO DI GIORNALE CHE PARLA DI SOSTANZE CON NOMI ILLEGGIBILI?

E951, E221, E513..no, non sto dando i numeri, ti elenco solamente alcuni “codici” che potresti trovare sull’etichetta di qualche prodotto che consumi abitualmente non sapendo che potrebbero danneggiarti la salute. Spero che a questo punto tu non abbia rinunciato a leggere il mio articolo. Adesso cercherò di spiegare al meglio perché bisogna fare attenzione a ciò che mangiamo e soprattutto a ciò che diamo da mangiare ai nostri figli.Il primo codice cifrato di cui voglio parlare è E951, così a vederlo sembrerebbe innocuo, vediamo:Aspartame oppure L-alpha-aspartyl-L-phenylalanine-methylesterDolcificante presente nel 90% dei prodotti con dicitura LIGHT o SENZA ZUCCHERO.Questa dicitura viene collocata sulla confezione con orgoglio, a caratteri cubitali in modo che tutti possano vederlo, ben pochi però, dopo che sono stati attratti dalla “leggerezza” del prodotto vanno a verificare qual’è la componente che ha sostituito il vecchio e caro zucchero. L’Aspartame è il dolcificante maggiormente usato nelle bustine che al bar moltissimi usano per dolcificare il caffè, è il dolcificante presente in quasi tutte le gomme da masticare presenti sul mercato, è presente persino nello sciroppo per la tosse che forse (spero di no!) dai a tuo figlio. Ma cerchiamo di capire meglio che cos’è.L’Aspartame è costituito da fenilalanina, acido aspartico e metanolo.Il metanolo, componente dell’aspartame, viene liberato nell’intestino e si trasforma in acido formico e in formaldeide, entrambi questi metaboliti sono tossici.

 

LA FENILALANINA E L’ACIDO ASPARTICO

Costituiscono il 90% dell’aspartame e questi aminoacidi, se assunti con l’alimentazione, vengono usati normalmente dal nostro organismo per processi biochimici vitali. Ma quando non sono accompagnati dagli altri amminoacidi diventano neurotossine. L’aspartame si converte cioè in sottoprodotti pericolosi per i quali non esistono contromisure naturali. La quantità di metanolo ingerita grazie all’aspartame è senza precedenti nella storia umana. Nel corso degli anni l’aspartame è stato dimostrato essere dannoso da centinaia di studi, è stato collegato a cecità, problemi neurologici e vascolari, tumori, leucemie, difetti nei neonati e, secondo uno studio recente effettuato dallo scienziato Guadalupe Garcia dell’Università di Queretaro, l’aspartame aumenta notevolmente anche il rischio di aborto.Vorrei però portare alla tua attenzione il secondo studio effettuato dalla Fondazione Europa Ramazzini presentato il 23 aprile 2007 a New York dove il Dottor Soffritti ha ricevuto il Premio Selikoff per i suoi studi sull’aspartame.I risultati della ricerca dimostrano che l’aspartame è cancerogeno anche usato in piccole dosi, causa un aumento significativo di linfomi, leucemie e tumori maligni.A questo punto credo che l’unica domanda da farsi sia perchè questo dolcificante è ancora sul mercato? La risposta credo che sia risaputa. Gli interessi economici delle multinazionali sono ben più importanti della nostra salute.

CONTINUIAMO ANALIZZANNDO UN ALTRO ADDITIVO CHE TROVIAMO SPESSO E MALVOLENTIERI:SODIO BENZOATO

Antimicrobico presente nella maionese e nelle bibite analcoliche con meno del 12% di succo (es. coca cola light, fanta, sprite, nestea, ecc)Quando utilizzato in soluzioni acide, il sodio benzoato si converte in acido benzoico, una sostanza particolarmente tossica. Ma la sua pericolosità non finisce qui. Secondo uno studio del professor Peter Piper, del dipartimento di biologia molecolare e biotecnologie dell’Università di Sheffield, il sodio benzoato testato su cellule vive di lieviti distrugge aree del DNA nelle stazioni energetiche cellulari, i mitocondri.Egli ha affermato che questa sostanza provoca danni al DNA mitocondriale, sino ad inattivarlo.I mitocondri consumano ossigeno per produrre energia e se danneggiati, come in alcune patologie, le cellule cominciano a non funzionare correttamente. Questi danni al DNA possono essere collegati a malattie neuro-degenerative come il Morbo di Parkison e provocano decadimento cellulare precoce.Il professor Piper afferma “La mia preoccupazione concerne soprattutto i bambini, che ne sono grandi consumatori”. Come dargli torto, i bambini sono il nostro futuro, se continuiamo ad intossicarli con additivi, coloranti e dolcificanti di dubbia sicurezza (o dimostrata tossicità) si ritroveranno in un mondo di sofferenze causate da tantissime malattie di dubbia provenienza.L’unico modo per migliorare le condizioni delle generazioni future è quello di far capire ai produttori che non siamo più ciechi di fronte allo scaffale del supermercato e non saremo più disposti a comprare prodotti con ingredienti di dubbia sicurezza. Evitiamo i loro prodotti, solo così i produttori ciechi inizieranno di nuovo a vedere.

di : Amanda Adams
fonte : http://www.laleva.org
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

 
4 commenti

Pubblicato da su 21 marzo 2012 in Multinazionali

 

Tag: , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: