RSS

IL LIEVITO MADRE NATURALE – Buono come il pane

02 Gen

FARE IL PANE CON IL LIEVITO NATURALE E’ DIVERTENTE E FACILE

Il prodotto che ne risulta è più digeribile e rimane buono per parecchi giorni, molto di più di quello industria.
Occorrente:
1 vasetto di vetro con coperchio (possibilmente da 500 ml)
50 gr. di uvetta secca
farina biologica (potete sperimentare con tutte le farine che contengono glutine: farro, grano, spelta, segale). L’uvetta e le farine bio contengono ancora fermenti e lieviti naturali che aiutano nella lievitazione che andremo a fare. Le farine integrali lievitano meno, quindi le prime volte provate ad usare le farine raffinate.

PROCEDIMENTOpastamadre

Mettete l’uvetta secca nel vaso di vetro e coprirla di acqua naturale e chiudete il coperchio per bene. Lasciate riposare per 5 giorni. Una volta al giorno scuotete il vasetto di vetro, apritelo (al terzo giorno comincerà a fermentare) e poi richiudetelo fino al giorno dopo. Al quinto giorno, filtrate il liquido con un colino e tenetelo da parte (dovrebbe somigliare ad un vinello frizzante). L’uvetta è di scarto potete metterla nel compost.Misurate mezza tazza di liquido ottenuto e mescolatelo a una di tazza di farina, fate riposare circa 3 ore nel vasetto di vetro senza chiudere il coperchio completamente, lasciando che il lievito respiri. Questa è la prima fase del lievito naturale. Dopo le 3 ore noterete che l’impasto è raddoppiato di volume (anche triplicato) e che sulla superficie ci sono molte bollicine. Il lievito madre è pronto per essere usato.Potete conservare il lievito in frigorifero nel contenitore già usato, avendo l’accortezza di rinfrescarlo o di fare il pane una volta a settimana. Ricordatevi di lasciare il coperchio del contenitore solo appoggiato, di modo che il lievito respiri sempre.

Fonte : http://www.viviconsapevole.it
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su 2 gennaio 2013 in Attualità

 

Tag: , , ,

3 risposte a “IL LIEVITO MADRE NATURALE – Buono come il pane

  1. Angelo Battocchio

    14 febbraio 2013 at 13:06

    posso mettere una copia di questa pagina nel gruppo che ho fondato?
    (il gruppo è “vivere senza sprechi….”).
    Se sì, debbo inviare una richiesta a http://www.viviconsapevole.it o ci pensi tu?
    Grazie anticipate del tuo interessamento.
    Angelo

     
  2. clarapa18

    19 febbraio 2013 at 22:16

    per quanto tempo può essere conservato? e quali sono le dosi per, ad esempio, 1 Kg di farina 00? grazie

     
  3. di bari giovanni

    27 febbraio 2013 at 15:05

    una volta eseguito il procedimento del lievito madre cosa devo fare dopo

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: