RSS

ULTIME NOTIZIE DA DALLAS- ALEANNA DICE DI ESSERE PRONTA A TRIVELLARE L’ITALIA

30 Mag

COME SEMPRE SE UNO VUOLE SAPERE COSA ACCADE SUL SUOLO ITALIANO

Si deve leggere i comunicati stampa fatti agli investitori stranieri per capire. Non c’e’ verso di sapere granche’ dal nostro governo – che sia Roma, che sia l’ultimo dei paeselli di montagna di Basilicata.E questo e’ gravissimo alla luce del fatto che il territorio emiliano continua a traballare e che tutta la zona della Pianura Padana e’ pericolosa, sismica, prona a subsidenza.Caro Monti, Caro Clini, Caro Passera, Caro Scaroni, ma non sarebbe il caso di fermare tutto e di *capire prima* e poi continuare con le trivelle selvagge? L’ho capito che stiamo qui a rastrellare l’ultimo centesimo, e che pure le briciole dei petrolieri fanno gola, ma distruggere cosi’ un territorio, senza neanche spiegare niente alla gente e’ veramente criminale. Com’e’ possibile che queste cose uno debba apprenderle dai comunicati stampa agli investitori?

ED ECCO ALLORA LE ULTIME SUL DESTINO DELLA BASSA PADANA DIRETTAMETE DA DALLAS-TEXAS

Il 16 Maggio 2012 infatti, la BRS Resources, una sorta di scatola magica che detiene il 17% della Aleanna Resources, dice che ha accellerato le sue attivita’ burocratiche e che prevede di incrementare in modo ‘sostanziale’ le sue attivita’ trivellanti. La Aleanna ha già eseguito campagne di acquisizione dati sismici nel delta del Po, fra cui Ponte dei Grilli, ma adesso occorre passare dalla sismica alle trivelle vere, dice Steven Moore il capo della BRS resources. Vogliono trivellare una miriade di potenziali localita’ per diversificare e per “aiutare l’Italia” ad incrementare la sua produzione di gas naturale. E lo possono fare solo trivellando. Evviva.
Dicono che c’e’ gia’ infrastruttura presente, dicono che hanno nel complesso 3,250 chilometri quadrati di terreno, dicono che la Pianura Padana e’ il secondo campo di gas piu’ grande d’Europa e che ci sono circa 27 trillioni di metri cubi di gas.Dimenticano di dire che la zona e’ sismica, che ci sono gia’ stati casi di subsidenza indotta, che la zona e’ densamente abitata. Chissa’ se queste cose gliele ricorda qualcuno dei nostri eccellenti politici.Io non so se le trivelle eistsenti siano collegate agli sciami sismici dell’Emilia di questi giorni, ma so che, come detto mille volte, meglio pensarci prima e non fare cose rischiose, piuttosto che sfidare la sorte. L’Emilia, l’Italia tutta, e’ fragile, e li ci sono le case, i campi, le chiese, la vita delle persone. Non ci si guadagna niente con il trivellarla, nonostante le balle della Aleanna.
Se Mr. Moore vuole aiutare l’Italia, semplicemente se ne vada.

scritto da :  Maria Rita D’Orsogna 

fonte : http://www.stampalibera.com

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 30 maggio 2012 in Attualità

 

Tag: ,

4 risposte a “ULTIME NOTIZIE DA DALLAS- ALEANNA DICE DI ESSERE PRONTA A TRIVELLARE L’ITALIA

  1. Guido Picchetti

    30 maggio 2012 at 15:07

    Un solo commento. Va benissimo l’articolo e il contributo alla sua diffusione … Ma, solo per una questione di serietà, chi lo riprende e lo pubblica (se vuole avere meritatamente per quel contributo dei ringraziamenti…) dovrebbe avere l’onesta intellettuale di riportare insieme all’articolo anche nome e cognome di chi lo ha scritto. Nel caso specifico posso rimediare a tale dimenticanza (spero proprio che tale sia). L’articolo è stato scritto da Maria Rita D’Orsogna e ripreso dal suo Blog, come si può facilmente controllare andando al link: http://dorsogna.blogspot.it/2012/05/la-aleanna-dice-di-essere-pronta.html.

     
    • pjmanc

      30 maggio 2012 at 17:59

      Le fonti sono un vero problema!!! Io ho trovato l’articolo su stampa libera è ho riportato quella fonte..Non è mia abitudine non citare le fonti anzi ..

       
  2. guido

    31 maggio 2012 at 01:16

    E’ davvero lecito scrivere qualunque cosa, basta farlo con apparente convinzione e con argomentazioni talmente generiche ed evidentemente prive di competenza specifica da essere facilmente accessibili a chiunque legga e abbia davvero una gran voglia di credere ed allarmarsi. Viva la libertà! E allora, tutti insieme: “Fermate il mondo, sono ignorante! e nel frattempo ad altri l’onere della prova…”

     
    • Fischia

      16 giugno 2012 at 20:58

      meglio lasciare ad altri l’onere della prova e continuare a viver da ignoranti, che passare agli onori della cronaca perchè morti sotto le macerie

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: