RSS

ITALIANI TIRATE FUORI I PORTAFOGLI- A LUGLIO NUOVA MANOVRA DA 10 MILIARDI

24 Apr

NON SI VIVE SOLO DI SPRED

Avete presente quei nodi che più ti dimeni e più si stringono? L’unica sarebbe tagliarli. Così sembra essere per le politiche di austerity: man mano che si procede la lungimiranza economica del governo Monti (in linea con i diktat della UE) si dimostra però meno “lungimirante”.Perché taglia la leva pubblica dell’economia, riduce sempre più il reddito dei lavoratori e dei ceti sociali più deboli, i consumi si deprimono e i dati economici peggiorano.Così le manovre economiche che dovevano aggiustare il rapporto deficit/Pil di quest’anno sono già insufficenti… L’Italia è in piena recessione, le stime del governo sulla diminuzione del Pil nel 2012 sono passate da -0,4% a -1,2% (e il Fondo Monetario Internazionale prevede addirittura -1,9%). Le “misure per la crescita” si sono rivelate una barzelletta… Così per rispettare i diktat della famosa letterina della BCE di questa estate, il governo avrà bisogno di tagliare altri dieci miliardi di euro a giugno… e non sa proprio dove pescarli, visto che ha gia raschiato il fondo del barile.

I TECNICI SPINGONO PER ANTICIPARE A GIUGNO L’AUMENTO DELL’IVA DAL 21% AL 23%

(con inevitabile aumento dei prezzi). Questo dovrebbe portare nelle casse dello Stato poco più di sette miliardi di euro all’anno. Però visto che si comincia a giugno, per il 2012 saranno la metà. E allora c’è bisogno di (molto) altro. E qualcosa vedrete troveranno… nelle nostre tasche.Intanto la disoccupazione e ai massimi del nuovo millennio (9,3%) e la pressione fiscale ha battuto il record, passando dal 42,5% del 2011 al 45,1% e l’anno prossimo aumenterà ancora!La domanda è: visto che questa politica è fallimentare, non si può cambiare politica economica e rispolverare almeno il vecchio Keynes!? Investire invece di tagliare, tagliando piuttosto un po’ dei profitti della grande finanza internazionale. È necessario ricontrattare il debito con le sanguisughe della finanza che si sono ingrassate in questi decenni e introdurre una leva fiscale europea per sostenere l’economia.La Germania invece insiste per l’austerity per un potente rigurgito protezionista e perché deve garantire i crediti delle sue banche, ma questo sta affondando l’Europa intera, come il creditore che strozza definitivamente il suo debitore. E alla fine colpirà la Germania stessa che non avrà più mercati. Dopo la Grecia e il Portogallo, ora nell’occhio del ciclone c’è la Spagna (debito che decolla e disoccupazione al 23%) ma l’Italia viene a ruota… Bisogna fermarsi!

Fonte: isegretidellacasta.blogspot.it
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 24 aprile 2012 in Signoraggio - Banche e N.W.O.

 

Tag: , , ,

2 risposte a “ITALIANI TIRATE FUORI I PORTAFOGLI- A LUGLIO NUOVA MANOVRA DA 10 MILIARDI

  1. icittadiniprimaditutto

    24 aprile 2012 at 10:22

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
    • VITALE

      10 novembre 2012 at 18:57

      QUANDO RIMARREMO PROSCIUGATI COME QUEL PORTAFOGLIO

      ALLORA CAPIRANNO…….MA ANCHE LORO DEVONO MORIRE .COME NOI

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: