RSS

LA VERA STORIA DELLA MARIJUANA – trailer + film completo ita –

23 Feb

CONOSCIUTA FIN DALL’ANTICHITA’ COME PIANTA MIRACOLOSA

come sorella dell’uomo, come dono divino, la pianta di cannabis ha sempre rappresentato per l’uomo una preziosa fonte per la produzione di tessuti, di carta, di cibo e di materiale combustibile, oltre a fornire una vastissima gamma di rimedi medicinali.Ma da un giorno all’altro questa pianta miracolosa è diventata il frutto proibito, la radice di ogni male, la fonte di peccato, perversione e immoralità che poteva facilmente portare alla follia.Che cosa c’era dietro a questa improvvisa demonizzazione della marijuana?Chi era Harry Anslinger, l’uomo che fece proibire la marijuana in tutto il mondo e chi lo finanziava nell’oscurità?Come è cambiata la nostra storia, da quando la cannabis è stata proibita? È vero che la marijuana porta all’uso di droghe più pesanti, come eroina o cocaina?Che cosa hanno rivelato, le decine e decine di ricerche governative sull’uso della cannabis?Se la marijuana è proibita, perchè certe case farmaceutiche possono produrla nei loro capannoni segreti, lontano dagli occhi di tutti?A chi giova davvero questa ossessiva, incessante e terrificante guerra alla marijuana?E che cosa sta perdendo l’umanità, nel mantenere questa proibizione?

TRAILER

 

BUONA VISIONE

 

di Massimo Mazzucco 

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 23 febbraio 2012 in Documentari - Film

 

Tag: , , ,

4 risposte a “LA VERA STORIA DELLA MARIJUANA – trailer + film completo ita –

  1. piero

    24 febbraio 2012 at 13:38

    spero che tutti i discendenti di aslinger possano marcire all’inferno per quello che è stata la conseguenza sul pianeta terra della sua politica e fame di soldi per il suo fottuto petrolio carta ecc. ecc. morte agli aslinger

     
  2. massimiliano del chicca

    25 marzo 2012 at 13:19

    Giova ai trafficanti ed alla chiesa che possiede il 98% delle comunità terapeutiche x la tossicodipendenza!!!

     
  3. peppe

    8 agosto 2012 at 01:02

    non mi viene in mente niente per definire tutta sta schifezza.

     
  4. Luigi

    5 marzo 2013 at 20:51

    I) Ragazzi, la disinformazione in Italia è diffusissima. Pensate agli OGM: è vero che non è eticamente corretto che pochi controllino la fame di molti (perché gli OGM sono brevetti industriali) e sotto questo aspetto gli OGM sono da condannare. Ma diverso è lo spauracchio che si sventola riguardo la pericolosità degli OGM per la salute umana: non c’è ancora nessuna prova che facciano male. Come non ce n’è alcuna del contrario, cioè che facciano bene. Ma, per PRINCIPIO CAUTELARE, conviene evitarne il commercio finché non ci sarà la prova della loro innocuità. Lo stesso vale per la marijuana. Non c’è nessuna prova definitiva che faccia male alla salute, così come nessuna che faccia bene. ma, per PRINCIPIO CAUTELARE, conviene evitarne il commercio finché no nci sarà la prova definitiva della sua innocuità. Se è vero che il delta-9-tetraidrocannabinolo (iniettato intramuscolo) allevia i sintomi delle patologie muscolari gravi, oltre che del glaucoma e della mancanza d’appetito, ciò non si verifica assumendolo attraverso il fumo della canna. E’ sia una questione di dose di principio attivo, sia di presenza di altre sostanze, come la nicotina del tabacco con cui si mescola (il tutto senza il minimo filtro). Dunque, fumarsi uno spinello è come fumarsi quattro sigarette Malboro rosse (dati scientifici alla mano).

    II) Pensate al danno che si fa all’ambiente. Ogni anno si consuma un sacco di energia elettrica per le piantagioni di marijuana (al chiuso) e questo va a discapito di altre strutture più utili, come gli ospedali o l’illuminazione stradale. Inoltre, pensate al consumo di acqua necessaria per irrigare le piante di marijuana. Potrebbe essere destinata a piante che si mangiano, come i cereali o gli alberi da frutta. L’emergenza del secolo sarà l’esplosione demografica e il conseguente bisogno di trovare cibo per tutti. Altrimenti la fame spingerà sempre più persone a trasferirsi nei Paesi del Nord del mondo, con tutte le probolematiche sociali che ciò comporterà: dall’umento della criminalità spicciuola, all’aumento di spaccio di droga, all’aumento dello sfruttamento della prostituzione e all’aumento della diffusione delle malattie tropicali.

    III) Pensate a come vi sentite subito dopo esservi fumati una canna. Se siete studenti, pensate a come vi sentite durante la lezione; se siete piloti d’aereo, pensate a come vi sentite quando guidate in cabina di pilotaggio… Se può sembrarvi un paragone stupido, pensate che stiamo parlando di una sostanza che crea DIPENDENZA, dunque il rischio più grave è proprio quello d’abituarsi a fumare marijuana spesso, indipendentemente dall’età anagrafica (non è una roba da ragazzi) e dal lavoro che si svolge (non è una roba da operai). Pensateci: non so se per condurre un aereo, o una nave, o un treno, o un autobus sia necessario superare il test del capello; se non lo fosse, sarebbe l’ennesima dimostrazione che viviamo in un Paese ridicolo.

    IV) Riflettete sul motivo per cui alcuni incitano i ragazzi a fumare marijuana. Che cose ne viene a loro? Pensateci bene. Perchè a loro interessa che sempre più giovani consumino la marijuana? Non è difficile capire che, probabilmente, ne ricavano degli utili personali, o forse si sentono meno sfigati. In entrambi i casi si tratta di esempi da non seguire.

    V) Ragazzi, se volete riempire le vostre vite in modo utile, potreste incominciare a pensare di più agli altri. Per esempio, se avete in mente un’idea di società in cui vi farebbe piacere vivere da adulti, sarebbe meglio che già da minorenni incominciaste ad interessarvi di politica in modo attivo, perché appena compite 18 anni sarà bene per voi che esprimiate la vostra protesta contro questo sistema, che vi ruba il futuro e nel frattempo vi corrompe le menti, con una TV commerciale fatta di programmi demenziali e calcio corrotto. Studiate e interessatevi al sociale perché, da che mondo è mondo, le rivoluzioni le hanno sempre fatte i giovani istruiti. Gli altri pensano a farsi le canne…

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: